Riscossione: nuovi termini per la notifica degli atti

  • Art. 68, DL n. 18/2020
  • Art. 157, DL n. 34/2020
  • Art. 1, DL N. 3/2021

Per effetto delle disposizioni contenute nel DL n. 3/2021, pubblicato in G.U. il 15.01.2021, cambiano nuovamente i termini in materia di notifica di atti e cartelle di pagamento, nonché quelli relativi ai versamenti connessi a cartelle/avvisi di accertamento. Entrando più nello specifico, è stato disposto quanto segue:

  1. Proroga al periodo 01.02.2021 – 31.01.2022 dei termini per la notifica di specifici atti, emessi entro il 31.12.2020, quali:
  • Atti di accertamento
  • Atti di contestazione 
  • Atti di irrogazione delle sanzioni
  • Atti di recupero dei crediti d’imposta
  • Atti di liquidazione
  • Atti di rettifica e liquidazione

    i cui termini di decadenza scadevano nel periodo 08.03.2020 – 31.12.2020.

  1. Proroga al periodo 01.02.2021 – 31.01.2022 dei termini per la notifica di:
  • Comunicazioni di irregolarità/avvisi bonari ex artt. 36-bis DPR n. 600/73, art. 54-bis DPR n. 633/72 e art. 36-ter DPR n. 600/73;
  • Inviti all’adempimento in materia di liquidazioni periodiche IVA;
  • Atti di accertamento dell’addizionale erariale della tassa automobilistica,

 elaborati o emessi entro il 31.12.2020 (anche se non sottoscritti entro tale data);

  1. Estensione della proroga da un anno a 13 mesi relativamente ai termini di decadenza per la notifica delle cartelle di pagamento, originariamente fissata al 31.12.2020. Tale proroga riguarda anche le:
  • Dichiarazioni presentate nel 2018 per le somme che risultano dai controlli ex artt. 36-bis DPR 600/73 e 54-bis DPR 600/73;
  • Dichiarazioni dei sostituti d’imposta presentate nel 2017;
  • Dichiarazioni presentate nel 2017 e 2018 per le somme che risultano dai controlli ex art. 36-ter DPR n. 600/73.
  1. Ulteriore sospensione dei termini di versamento delle somme derivanti da:
  • Cartelle di pagamento emesse dall’Agente della riscossione;
  • Avvisi di accertamento e avvisi di addebito INPS esecutivi e artt. 29 e 30 DL 78/2010;
  • Atti di accertamento esecutivi emessi dall’Agenzia delle Dogane;
  • Atti di ingiunzione fiscale emessi dagli Enti territoriali;
  • Atti esecutivi emessi dagli Enti locali ai sensi dell’art. 1, comma 792, Finanziaria 2020, 

con la conseguenza che i suddetti versamenti in scadenza nel periodo 08.03.2020 – 31.01.2021 dovranno esser effettuati in unica soluzione entro il 01.03.2021.



Aggiornamenti a portata di social

📩 Il meglio del nostro Osservatorio direttamente nella tua e-mail

Thank you! Your submission has been received!
Oops! Something went wrong while submitting the form.
Inviamo solo contenuti che riteniamo utili ai nostri clienti. No spam. Puoi cancellare il servizio quando vuoi con un semplice click